Moduli di aggiornamento per Medici di famiglia

 

La malattia cronica di fegato sostenuta da agenti virali epatotropi rappresenta un problema sanitario di notevole rilevanza nella provincia di Brescia, interagendo anche con una significativa prevalenza di abuso di alcol.

La persistente alterazione di test di funzione epatica è stata identificata nel 10-17% della popolazione e i fattori eziologici più rappresentati sono i virus dell’epatite C (HCV) e B (HBV).

Dati realistici stimano attualmente una prevalenza di infezione da HCV intorno all’1% nella popolazione generale e pertanto l’esistenza di circa 10.000 casi di affetti.

L’introduzione in terapia di farmaci anti-HCV ad azione diretta (Direct Active Antiviral, DAA) ha rivoluzionato lo scenario terapeutico dell’epatite C, oggi basato su terapie IFN-free, somministrate per bocca e di breve durata, ben tollerate e con elevata efficacia “eradicante”. La nozione di ciò offre ai Medici e alla popolazione una potente motivazione allo screening.

I DAA quindi potrebbero finalmente portare all’eliminazione dell’infezione endemica, a patto che la maggior parte dei pazienti venga trattata. Si stima che circa il 20-25% dei soggetti affetti, ignori il proprio stato: non essendo noto il numero preciso di pazienti da trattare, anche la  previsione  di spesa  per la cura dell'epatite C è di fatto indeterminata.

Al fine di incrementare lo screening per epatite C e agevolare l'accesso ai centri di cura specialistici per l'eradicazione della malattia in una zona ad alta endemia quale la città di Brescia e la sua provincia, si propone un corso di formazione formalizzato in 2 eventi accreditati rivolti ai Medici di famiglia (MdF) di Brescia e Provincia.

Il corso di formazione verrà completato con la disponibilità di una Newsletter i cui contenuti saranno divulgati a tutti i MdF afferenti all’Ordine dei Medici di Brescia.

Il progetto verrà condotto in collaborazione con l‘Ordine dei Medici di Brescia e con Centro di ricerca e documentazione sulla Medicina di Genere.

Caro Andrea, la notizia della tua improvvisa scomparsa ci ha lasciato attoniti.
La tua brillante intelligenza ha animato la nostra comunità, che ora piange la perdita di un amico caro, un medico appassionato, uno scienziato di affermato valore internazionale.
Ti salutiamo con un bacio rivolto al cielo.
Giampiero Carosi
Fondazione Malattie Infettive e Salute Internazionale
Progetto MaSTER