Arriva l’App per valutare il rischio epatite C.

L’epatite C colpisce il territorio bresciano più che il resto d’Europa (con una prevalenza a Brescia e provincia di quasi il 3% contro l’1,3% dell’Europa).
Cirrosi e tumore del fegato, strettamente correlati alla malattia da HCV, mostrano prevalenze che giungono fino al 5% in alcune zone della provincia. Prevalenze così elevate devono far prendere in considerazione lo screening generalizzato della popolazione di alcuni Comuni.
La terapia con antivirali anti HCV, disponibile dal 2014 in Italia, permette di curare i pazienti ottenendo l’eradicazione del virus fino al 98% dei casi, riducendo il rischio di sviluppare cirrosi e tumore.